Prof.ssa Maria Rosaria Gualano, Università di Torino:  “Bisogna mettere al centro dell’agenda di sanità pubblica la cura della salute mentale del cittadino, in quanto la sofferenza mentale potrebbe rappresentare un’ennesima pandemia di cui occuparsi a livello globale, soprattutto per i soggetti più a rischio come i giovani, le persone sole e chi ha perso o rischia di perdere il lavoro”

Torino, 12 luglio 2020 – Sono stati pubblicati sull’International Journal of Environmental Research and Public Health i risultati del progetto COCOS (Covid Collateral ImpactS), ideato e condotto dalla prof.ssa Maria Rosaria Gualano e dal dott. Gianluca Voglino. Il Gruppo di Ricerca – guidato dalla prof.ssa Roberta Siliquini – della Sezione di Igiene del Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche dell’Università di Torino, si occupa da anni di approfondire il tema del benessere mentale in un’ottica di sanità pubblica. Lo studio è stato realizzato nelle ultime due settimane della Fase 1 (19 aprile-3 maggio 2020), valutando l’impatto del lockdown sui comportamenti e sul benessere degli italiani.

LINK:

https://www.insalutenews.it/in-salute/impatto-lockdown-sulla-salute-mentale-depressione-e-ansia-per-1-italiano-su-4-disturbi-del-sonno-per-il-40/

Apri Chat
Contatta Ora Cooperativa Abilmente